Fasi di una Due diligence

Le fasi in cui si sviluppa l’attività di financial due diligence
 
Definito lo scopo di una due diligence nell’identificazione dei punti di forza e di debolezza del target, unitamente alla riduzione del rischio di assumere passività o eccessivi business risk da parte dell’acquirente, è opportuno tenere presenti alcune peculiarità tipiche dello strumento al fine di pianificare ed eseguire l’attività più consona al caso di specie.
 
Prime fra tutte il fatto che la due diligence non è una revisione contabile del bilancio o dei bilanci della società target. La revisione legale è un’attività che si basa sui principi di revisione, tutela un interesse di carattere generale e ampio (azionisti e stakeholders) e si esplicita nel rilascio di una relazione secondo formati standard. La due diligence, invece, tutela l’interesse specifico dell’acquirente (o venditore), viene svolta in base a procedure concordate con il committente e l’output dell’attività si concretizza in una relazione ben più ampia e non standardizzata.
 
Le tipologie di due diligence

tipologie_dued.png

Fasi di una due diligence
 
  1. Pianificazione del lavoro
  2. Esecuzione delle procedure e delle attività di verifica concordate
  3. Analisi  storica e prospettica dei dati di bilancio, con focus particolare ai flussi di cassa
  4. Individuazione degli indicatori di performance strategici per l’azienda (Key Performance Indicators - KPI)
  5. Sintesi dell’attività svolta con emissione del report finale
 
flusso_due_diligence1.png


 

 Se ti interessa capire più concretamente in cosa consiste una due diligence, scrivici. Saremo lieti di darti tutte le informazioni che riterrai utili!